Sei in: Accueil » Libri » L’eredità dei corpi di Marco Porru

L’eredità dei corpi di Marco Porru

l'eredità_dei_corpi_marco_porruE’ difficile affrontare la vita all’interno di corpi non convenzionali, flagellati dalla sofferenza e dalla malattia, corpi che tutte le mattine lo specchio mortifica. Corpi da  adolescenti che combattono quotidianamente con i pregiudizi, gli sguardi indiscreti e  cattivi di chi, invece, ha un bel corpo da esibire.

E’ da qui che parte la storia di Raniero e Gabriele, i due adolescenti protagonisti de  “L’eredità dei corpi” dello  sceneggiatore Marco Porru.  Raniero è affetto da una malattia ereditaria che gli segna il corpo in modo evidente.
Il rapporto con le ragazze, con i giovani della sua età è profondamente segnato da  questa malattia che gli impedisce di avere una vita normale. Studia all’alberghiero, la sua mamma è ricoverata in un istituto e vive con la zia, Rosaria.
Gabriele ha un fisico asciutto e prestante, piacevole, completamente diverso da quello di Raniero. Ma è la sua testa che non va. Vittima di un padre violento che sta cercando di guarire e di una madre arrendevole, che non ha mai avuto il coraggio di denunciare il proprio marito, Gabriele soffre d’insonnia e prende delle pillole per controllare l’umore.
Da quando le strade di questi due adolescenti si incrociano, Gabriele diverrà l’angelo custode di Raniero, unico suo punto di riferimento. Perché anche Rosaria, che ha in affidamento Raniero, non riesce né a badare a se stessa né a suo nipote. Anche lei è imprigionata in un corpo che la tradisce quotidianamente. Un corpo che lei stessa mortifica e maltratta. Rosaria rimarrà colpita da Gabriele, tanto da innamorarsene. I due instaureranno un rapporto particolare, che Rosaria scambierà per amore.
Questi tre corpi vi accompagneranno in un viaggio fatto di sofferenza, violenza, omosessualità, amicizia, amore e speranza. Un viaggio che si svolge a Cagliari ma che, come spesso sottolinea l’autore, si sarebbe potuto svolgere in ogni città del mondo.
Perché non è il luogo, non è la Cagliari caotica in centro città e calma, quasi surreale, lungo la costa, a caratterizzare questo emozionante libro. No, sono proprio i corpi dei protagonisti che vi rimarranno impressi, e vi faranno commuovere e riflettere.

SCHEDA LIBRO

AUTORE: Marco Porru
TITOLO: L’eredità dei corpi
EDITORE: Nutrimenti
PAGINE: 292
EURO: 18,00
Formato Kindle:L’eredità dei corpi (Greenwich)

 

NOTA SULL’AUTORE

Marco Porru, cagliaritano, classe 1979, vive a Roma e lavora per il cinema. È autore della sceneggiatura del film I bambini della sua vita, diretto da Peter Marcias, per cui Piera Degli Esposti ha vinto il Globo d’Oro 2011 ed è stata premiata al XII Festival del cinema europeo. Con L’eredità dei corpi, il suo esordio narrativo, è stato finalista al Premio Italo Calvino 2011.

@RIPRODUZIONE RISERVATA




VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

L’eredità dei corpi di Marco Porru, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Autore

laureata in lettere, di professione fa l'editrice presso la casa editrice "Voltalacarta", della quale è fondatrice. Ama leggere, viaggiare, cucinare e bere buoni vini.

Numero di articoli : 24

Lascia un commento

Copyright © 2017 Leggeremania - Tutti i diritti riservati. P.I. 01889710891

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Torna su