Il profumo delle foglie di limone è il romanzo con cui Clara Sanchez ha vinto il Premio Nadal.

Il-profumo-delle-foglie-di-limone-clara-sanchez-copertinaSandra e Julian, due persone così diverse  che incrociano i loro destini. Perché le loro vite si intrecciano?
Sandra
è una giovane donna, tutta piercing e ciocche rosse. Non ama lavorare, soprattutto non ama quei lavori (come il suo, in una fabbrica) che la obbligano a fare tutti i giorni la stessa cosa, per otto ore di fila.

È incinta di poche settimane e non sa se ama il padre del bambino. Decide di “scappare” per qualche tempo dalla sua città e di rifugiarsi nella casa al mare di sua sorella: non sopporta più i litigi dei genitori, l’oppressione della sorella e il servilismo dell’uomo che la ama. Il sole, la sabbia e il mare della Costablanca: da qui, Sandra, vuole ricominciare, vuole fare chiarezza.

Una mattina particolarmente calda e afosa, mentre fa una passeggiata sulla sabbia, Sandra si sente male. Per sua fortuna due anziani signori la soccorrono e la portano nella loro casa. Karin e Fredrik sono un’anziana coppia, entrambi norvegesi ed entrambi austeri, che abitano la bellissima “Villa Sol”, circondata da alberi di limone. Si affezionano a Sandra, la prendono in casa con loro, come una nipote, e le offrono anche un lavoro.

Sandra accetta di buon grado questo nuovo, strano, rapporto che, in qualche modo, la fa sentire protetta.
Sino a quando conosce Juliàn.
Juliàn è anche lui anziano. Si reca in Costablanca per fare visita a un amico di vecchia data, che gli ha riservato un compito molto importante.

Quando le vite di Sandra e Juliàn si incroceranno, cambieranno inesorabilmente. Sandra conoscerà un mondo crudele e spietato che aveva sempre e solo studiato sui libri, ma che non aveva mai affrontato veramente: i campi di concentramento.
Juliàn, infatti, è stato prigioniero nel campo di Mauthausen per tanti anni. Ha sofferto pene inimmaginabili, è arrivato a pesare 38 chili, ha tentato il suicidio, ma alla fine si è salvato. Anche grazie alla profonda amicizia con Salva, suo angelo custode, e all’incontro con Raquel, che diventerà sua moglie.

Perché due persone così diverse e così distanti come Sandra e Juliàn si incontrano? Perché le loro vite si intrecciano?

Juliàn è a caccia di nazisti, l’ha fatto per tutta la vita e ora vuole portare a termine quella che probabilmente sarà la sua ultima missione: scovare i nazisti che hanno rubato la sua dignità. E la ridente Costablanca di nazisti ne nasconde, e anche parecchi.
Due di questi sono proprio Kristen e Fred, l’anziana coppia che ha accolto Sandra a braccia aperte. Juliàn è quindi obbligato ad avvicinare Sandra, guadagnarsi la sua fiducia e, ad un certo punto, metterla in guardia. Perché quella, è gente che non può provare sentimenti e che non potrà cambiare. Mai.

A questo punto Sandra è confusa. Non sa se fidarsi di Juliàn, non conosce veramente Kristen e Fred e soprattutto non riesce a capire chi sono tutti quegli amici che gravitano attorno a loro. Feste in costume, strani pacchetti che circolano per casa portati da giovani che la guardano in cagnesco, camere chiuse a chiave, armadi che nascondono segreti, frasi in tedesco per lei incomprensibili. Quale sarà la sorte di Sandra?

Un romanzo incalzante, che però, dopo una lettura anche abbastanza veloce e interessante, mi ha delusa. Peccato, perché le premesse erano buone, ma questo senso di inconclusione (come se l’autrice non fosse riuscita a legare bene tutti i fili della trama narrativa) non mi fa apprezzare del tutto la storia, che meritava un epilogo più strutturato. A questo punto, sono curiosa di leggere il secondo romanzo della Sanchez, Entra nella mia vita pubblicato da poco sempre dalla Garzanti.

SCHEDA LIBRO:

AUTORE: Clara Sanchez
TITOLO:
Il Profumo delle Foglie di Limone
EDITORE: Garzanti
PAGINE: 360
ISBN: 978881168662-0

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi * sono obbligatori

Shares