Sei in: Accueil » Libri » Il bastone dei miracoli di Salvatore Niffoi

Il bastone dei miracoli di Salvatore Niffoi

Il bastone dei miracoli di Salvatore Niffoi è la storia affascinante di Licurgo, la sua passione per la letteratura e un bastone miracoloso che regala a chi lo detiene una morte buona.

Il-bastone-dei-miracoli-salvatore-niffoi-copertina

Tal Licurgo Caminera sta per morire e vuole vedere per l’ultima volta i suoi sei figli insieme. Licurgo è un uomo buono che ha sacrificato tutta la sua vita per il lavoro. Una volta deceduta la moglie trova serenità solo nella lettura e nella scrittura. Legge e scrive e si sente più felice, in pace. Non parla a nessuno del suo dolore né racconta che con la vecchiaia è diventato un sognatore romantico. Si rende conto che soltanto se scrive riesce a superare le sue giornate, come se le parole lo aiutassero a scacciare via il dolore che si porta dentro.

È colto Licurgo, e ama la letteratura classica; per questo motivo tutti i suoi dodici figli hanno nomi che si ispirano alla mitologia greca. Aveva dodici figli ma adesso ne ha solo sei e ora che si sta avvicinando alla morte vorrebbe vederli tutti insieme per l’ultima volta e consegnare loro l’eredità paterna. Ha deciso che ad ognuno lascerà una busta chiusa che al suo interno non contiene nè assegni, né denaro. All’interno della busta c’è un bene più prezioso. Il vecchio Licurgo ha scritto un racconto e l’ha diviso in sei paragrafi. Ad ogni figlio lascerà una parte della storia che potrà essere letta insieme alle altre solo se tutti insieme si riuniranno. Dopo la morte i suoi figli dovranno leggere il racconto gli uni agli altri, tramandarlo poi ai nipoti e alle altre generazioni. Ecco come vuole essere ricordato Licurgo: leggere le sue parole sarà come spargere ogni anno le sue ceneri, e i suoi più cari ricordi. E quando i figli  apriranno le sei buste avranno davanti ai loro occhi un racconto magico che narra la storia del Bastone dei miracoli, un bastone che fa un regalo speciale: dona una buona morte a chi lo detiene ….

Il bastone dei miracoli è una storia affascinante che hai voglia di rileggere in vari periodi della vita per fare un confronto con la realtà e gli avvenimenti che hai vissuto nel tempo. Il libro si sposa perfettamente con il nostro modo di vivere, con il nostro quotidiano. E nel Il bastone dei Miracoli si racconta quanto abbia potere la sete di ricchezza e quanto sia facile perdere il controllo delle proprie azioni per ottenere ciò che si vuole. Perché spesso un lavoro dignitoso e la salute non bastano. Non è sufficiente guadagnarsi da vivere con sacrificio e onestà, no. Serve conquistare potere e ricchezza, se necessario anche con la forza, con minacce, ricatti e omicidi.

Consiglio questo romanzo a chi  sa distinguere il bene dal male, a chi non si esalta per le cose che arrivano subito e facilmente, a chi ha un equilibrio interiore. Lo consiglio anche a chi come me ama i libri di Niffoi e le storie evocative che racconta, ma anche a chi non ha mai letto un suo libro e vorrebbe iniziare con qualcosa che resta nel tempo.

Infine, una chicca. Molto bello, alla fine del romanzo, il mini vocabolario sulle parole in dialetto sardo per chi non riesce a capire il barbaricino e non ha voglia di interpretare la frase senza conoscere la traduzione alla lettera.

Il mio pensiero sull’autore…

A me lo stile di Niffoi piace.  Leggi storie di vita vera, scopri realtà esistite e romanzate. Chi non ha mai letto Niffoi può trovare il linguaggio un po’ ostico, così come quando si leggono i romanzi di Camilleri, in cui compaiono intere frasi in dialetto siciliano.
Dico dialetto, perché anche Niffoi scrive frasi nel suo dialetto e non in sardo. Non è detto, infatti, che un sardo possa capire il significato del dialetto barbaricino, tutt’altro. Ci sono parecchi sardi che non conoscono il Logudorese, il gallurese, il campidanese ecc..

Il suo particolare modo di raccontare le storie dei personaggi lo differenzia dagli scrittori sardi, e forse è per questo motivo che può anche non piacere. C’è chi pensa che lui accentui la sardità mostrando degli isolani il carattere a volte vendicativo e omertoso.
Io apprezzo molto le storie che racconta proprio per il senso di verità di cui parlano, trovo che siano molto attuali. Quanti omicidi si sentono al telegiornale per gelosie e tradimenti? La vendetta non è proprietà della Sardegna, così come non tutti i sardi vivono la loro vita accompagnati da questo sentimento. Credo che lo scopo di Niffoi non sia quello di generalizzare e far credere che siamo omologati a degli stereotipi. A mio parere ha voglia di far conoscere una parte di realtà, situazioni che si possono creare in qualsiasi paese o mente umana. Parla della Sardegna perché è la sua isola e la conosce meglio di qualsiasi altra terra.

VOTO: 9

SCHEDA LIBRO:

AUTORE: Salvatore Niffoi
TITOLO: Il bastone dei miracoli
EDITORE: Adelphi – 2010
PAGINE: 156
EURO: 18,00
ISBN: 978-8845924613

 

 NOTA SULL’AUTORE:

salvatore-NiffoiSalvatore Niffoi vive a Orani in provincia di Nuoro. Laureato in Lettere con una tesi sulla poesia in sardo, fino al 2006 è stato insegnante alle scuole medie. Con i romanzi La leggenda di Redenta Tiria ha iniziato la scalata verso il successo letterario e con La vedova scalza ha vinto il Premio Campiello nel 2006. Il suo ultimo romanzo è Pantumas edito da Feltrinelli.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA




VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (3 votes cast)

Il bastone dei miracoli di Salvatore Niffoi, 5.0 out of 5 based on 3 ratings

Autore

laureata in comunicazione e pubbliche amministrazioni è copywriter freelance, web writer e blogger compulsiva. La trovi sul suo sito professionale Copywriter4you e su Sono una mamma, un diario virtuale sulla gravidanza e la maternità. L'amore per i libri ha fatto nascere Leggeremania.

Numero di articoli : 88

Lascia un commento

Copyright © 2017 Leggeremania - Tutti i diritti riservati. P.I. 01889710891

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Torna su