Sei in: Accueil » Libri » Lettera Ultima di Giorgio Todde

Lettera Ultima di Giorgio Todde

Lettera ultima di Giorgio Todde: l’incantesimo di Ermanno Dick, il suo amore per Pambìra e una corte condominiale che sputa sentenze di morte.

Lettera-ultima-Giorgio-Todde-copertina-libroDa qualche mese avevo voglia di un ritorno al passato, di rispolverare i ricordi e le emozioni. Quando ho visto per la prima volta in libreria Lettera ultima, ultimo romanzo di Giorgio Todde, uno dei miei scrittori preferiti, ho desiderato subito leggerlo. Poi è passato qualche mese, le mie letture si sono sovrapposte ad altro e prendere in mano Lettera Ultima è stato un po’ difficoltoso.

Non volevo dedicarmi al suo ultimo libro con fretta e superficialità, volevo assaporarlo così come si assapora ogni libro di Todde, incantatore e maestro con le parole, capace di raccontare i personaggi con così tanta originalità che non li immagini soltanto;  li vivi nella realtà.
Perché Todde racconta anche e soprattutto di sensi, odori e gusti.

Lettera Ultima non ha deluso le mie aspettative, mi ha da subito trasportato in quella dimensione magnetica come quel giorno di tanti anni fa in cui incontrai Giorgio Todde dal vivo.

L’abitudine intossica l’amore.
Questo è il motivo che spinge Ermanno Dick ad evitare le donne. Ha un ventre spropositato, vive in una villa lontana e con una torre in cui può ammirare il mare e ama coltivare rose. Ermanno Dick è un uomo molto particolare:

Al centro della casa ho una grande biblioteca. Dal mio studio guardo il mare almeno un’ora al giorno.
Esco poco e solo a piedi.
Non ho amici.
Parlo soltanto quando voglio e credo che nessuna parola venga mai detta per caso, ma che ci sia sempre una ragione.
Faccio ogni giorno la stessa camminata. […] e desidero guardare unicamente quello che mi piace. Dicono che gli uomini intelligenti si annoiano.
Non io.
Dell’infinito ho paura. E per questo, tutta la vita, ho evitato l’amore.

La consueta abitudine di andare all’aranceto comunale smentisce la sua teoria sull’amore e durante una delle sue solite uscite Ermanno incontra Pambìra.  L’incantesimo è stato spezzato ed Ermanno Dick, per amore di Pambìra decide di ridurre il suo ventre enorme. La sua vita sta per cambiare e mentre è in ospedale pronto per subire l’intervento che cambierà per sempre lo stato delle cose, la sua amata cade dal balcone di casa e muore.

A fare giustizia per la morte della giovane donna ci penserà un tribunale alquanto bizzarro, con a capo il magistrato in pensione Giovanni Cocco Mossa, abitante dell’attico del palazzo. Il condominio in cui abitava Pambìra si tramuta così in una corte senza pietà, che non lascia spazio ai condannati, che si fa giustizia per amore del diritto, che sputa sentenze di morte.
Cosa si nasconde in quel condominio?
Ermanno Dick  tesse i fili di un’unica matassa e lo fa con un bel finale, una lettera rivelatrice.

Lettera ultima è un romanzo che racconta di personaggi irreali che conducono una vita paradossale e fin troppo estrema. Chi legge si ritrova catapultato in una trama a cui non vuole credere, pensando fino all’ultimo che non possa essere vero ciò che sta leggendo. La sete di giustizia, la voglia incondizionata di amore, l’insoddisfazione personale ma soprattutto la pazzia possono trasformare un uomo in una belva spietata che è capace di tutto, anche di trasformare un condominio in un giustiziere impunito. E allora viene da chiedersi se quei personaggi così perfettamente delineati non siano altro che lo specchio della nostra società, che di bizzarro ha tante cose.

VOTO: 9

SCHEDA LIBRO:

AUTORE: Giorgio Todde
TITOLO: Lettera ultima
EDITORE: Rizzoli
PAGINE: 234
EURO: 17,00
ISBN: 9788817065764
Formato Kindle:Lettera ultima (Scala italiani)

 

NOTA SULL’AUTORE:

Giorgio-ToddeGiorgio Todde, medico oculista vive e lavora a Cagliari. Lo stato delle anime, suo romanzo d’esordio, inaugura la famosa serie noir che ha come protagonista Efisio Marini, medico imbalsamatore, che prosegue poi con Paura e carne, L‘occhiata letale e E qual amor non cambia. Tra gli altri suoi libri ricordiamo La matta bestialità, Al caffè del silenzio e Lettera Ultima.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA




VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.8/5 (5 votes cast)

Lettera Ultima di Giorgio Todde, 4.8 out of 5 based on 5 ratings

Autore

laureata in comunicazione e pubbliche amministrazioni è copywriter freelance, web writer e blogger compulsiva. La trovi sul suo sito professionale Copywriter4you e su Sono una mamma, un diario virtuale sulla gravidanza e la maternità. L'amore per i libri ha fatto nascere Leggeremania.

Numero di articoli : 89

Lascia un commento

Copyright © 2017 Leggeremania - Tutti i diritti riservati. P.I. 01889710891

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Torna su