Sei in: Accueil » Libri » La separazione del maschio di Francesco Piccolo

La separazione del maschio di Francesco Piccolo

Francesco Piccolo propone con La separazione del maschio un altro romanzo riflessivo, così come con Momenti di trascurabile felicità.

La-separazione-del-maschio-Francesco-Piccolo-copertinaMai come sta volta si può essere in linea, molto semplicemente, con quanto viene presentato, a chi ha questo libro in mano, sulla quarta di copertina.
Francesco Piccolo propone con La separazione del maschio un altro romanzo riflessivo, così come lo era Momenti di trascurabile felicità. Nel particolare però qui si ha a che fare con il racconto/riflessione di un infedele incallito. Egli stesso parla di sé come di tipico uomo meridionale dalle semplici pretese di carattere erotico.
Le confidenze di questo uomo, incapace di essere fedele alla moglie né prima né durante il matrimonio, farebbero accapponare la pelle ai perbenisti: questi infatti non nasconde niente al lettore circa le sue malefatte, ma nemmeno dei suoi stati d’animo, del suo sentire quando tradisce, quando ha paura, quando desidera altre donne. Sono proprio questi sentimenti e queste emozioni a colpire di più delle sue stesse azioni poco ortodosse. Le lunghe disquisizioni che riguardano le parti del corpo femminile che preferisce non riescono a mettere in seconda luce un fatto: attraverso le sue parole non vengono solo narrate le vicende legate alle relazioni clandestine, ma viene sviluppata una vera e propria teoria dell’amore. Egli infatti non vuole semplicemente restare con sua moglie perché gli fa comodo, ma perché, nonostante tutto, egli non può non riconoscere che è la donna che ama di più, in assoluto, tra le altre. Di queste altre comunque non può farne a meno, così come non può fare a meno della quotidianità in cui si manifesta il suo tenerissimo rapporto con la figlia. Questo maschio italico in fin dei conti si fa portavoce di un’idea che mette sistematicamente in pratica: l’amore può essere dato e può essere ricevuto da più persone che ci circondano; poiché si tratta di amore…non è peccato!
Non si vuole sconvolgere qui il pubblico, non si vuol esaltare né l’amore fedele né l’amore infedele. Piuttosto si tenta di osservare che c’è molto di più, nel profondo, dietro la narrazione di scappatelle, di tecniche per nascondere amplessi non ammessi consumati tra le mura familiari. Detto altrimenti, si fa un invito a non scandalizzarsi poiché v’è una idea che naviga nel fondo ed è estremamente semplice: si è felici se si ama, se si è amati e solo se si accetta se stessi per ciò che si è. Questi racconti fatti di parole estremamente schiette sono il risultato di una presa di coscienza. Vien da sé, se questo latin lover non prova senso di colpa per il suo modo di essere, che conosce bene, nessuno può sperare di vederlo in preda al rimorso e nessun lettore può pretendere che ciò accada.
Morale: non lo si prenda in antipatia, ma lo si accetti per quello che è.

 

VOTO: 7

SCHEDA LIBRO:

AUTORE: Francesco Piccolo
TITOLO: La separazione del maschio
EDITORE: Einaudi 2010
PAGINE: 202
EURO: 11,00
ISBN: 9788806202439
Formato Kindle: La separazione del maschio (Super ET)

NOTA SULL’AUTORE:

Francesco-PiccoloFrancesco Piccolo è nato a Caserta nel 1964, vive a Roma. Ha pubblicato Scrivere è un tic. I metodi degli scrittori (minimum fax 1994), Storie di primogeniti e figli unici (Feltrinelli 1996 e Einaudi 2012), E se c’ero, dormivo (Feltrinelli 1998), Il tempo imperfetto (Feltrinelli 2000), L’Italia spensierata (Laterza 2007), Momenti di trascurabile felicità (Einaudi 2010 e 2012) e Allegro occidentale (Einaudi 2013).

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA




VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (2 votes cast)

La separazione del maschio di Francesco Piccolo, 5.0 out of 5 based on 2 ratings

Autore

di formazione filosofica, ama leggere e viaggiare. Appassionata di cinema, non disdegna mai un tazza di caffè o un calice di vino. Nel web si sente a proprio agio e attualmente si occupa di content marketing. Quando non è impegnata a leggere o a scrivere, ama passeggiare per le vie della sua città, Napoli.

Numero di articoli : 15

Commenti (3)

Lascia un commento

Copyright © 2016 Leggeremania - Tutti i diritti riservati. P.I. 01889710891

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Torna su