Sei in: Accueil » Libri » Io che amo solo te di Luca Bianchini

Io che amo solo te di Luca Bianchini

Io che amo solo te di Luca Bianchini:  un “tipico” matrimonio del sud?

Io-che-amo-solo-te-luca-bianchini-copertina-libroIo che amo solo te è un romanzo del 2013, scritto da Luca Bianchini, torinese che ambienta la sua storia tra Polignano e Bari.
Chiara e Damiano si devono sposare e sono alle prese coi preparativi del grande evento, ma dietro la loro relazione si cela una miriade di segreti, bugie e cose non dette, ma che alla fine nel paese sanno tutti. Lei è la figlia di Ninella, una donna che è stata giudicata pesantemente dai suoi compaesani perchè il fratello tanti anni prima è rimasto invischiato in una storia di truffe, che ha amato un solo uomo che non ha sposato e che ha dovuto crescere da sola due figlie datele da un altro uomo, che l’amava tanto e che l’ha sposata. Damiano invece è figlio di don Mimì (il vecchio amore di Ninella) e di Matilde, la first lady; lui “re delle patate”, proprietario di un import-export, e lei, donna presuntuosa e convinta di essere al di sopra degli altri. E poi ci sono anche Orlando, fratello dello sposo, omosessuale che tenta di non creare scandalo nel paese portandosi dietro una sua amica, finta fidanzata, e Nancy (in realtà Annunziata, ma è poco figo), sorella di Chiara, che non vede l’ora di perdere la verginità, dimagrire ed essere bella a tutti i costi.
Tra i vari problemi della scelta dei tavoli, della scollatura del vestito che all’ultimo momento sembra a Matilde troppo profonda, della cantante che si ammala e non può cantare in chiesa, e dello zio Franco, “ex ladro”, che riappare e deve accompagnare la sposa all’altare, ci si mette pure il maestrale, che vuole rovinare la giornata di Chiara e Damiano. I due ragazzi sembrano innamorarsi il giorno stesso della cerimonia, come se prima fossero sempre stati due perfetti estranei, lui perchè pensava che Chiara fosse interessante solo fuori dalle lenzuola e lei perchè Ninella le ha sempre detto che agli uomini non bisogna mai rompere le scatole, vanno fatti contenti, così va tutto bene. Ed è così che iniziano a conoscersi quando lui si scopre comprensivo nei confronti di un fratello che gli rivela il suo segreto e lei si dimostra un’attenta osservatrice e ottima confidente. E poi, in mezzo, c’è anche l’ingombrante segreto di Don Mimì e Ninella, che si amano da sempre e per non far parlare nessuno evitano perfino di guardarsi, fino a non farcela più e cominciare a chiarirsi. Ma che ne sarà di loro? Questo lo si scopre alla fine.

Sembra un po’ strano che un settentrionale descriva così minuziosamente un matrimonio del sud. In questo caso il rischio è di infarcirlo di luoghi comuni, ed è proprio questo che accade. Qui Luca Bianchini ci casca. La storia può essere considerata “una” storia isolata, ma se la vediamo da una prospettiva più ampia potrebbe sembrare una generalizzazione, soprattutto se tu, lettore, sei del sud. Ad ogni modo, il matrimonio, che sì, è il nucleo del romanzo, prende a mio parere troppo spazio, lasciando fuori elementi che potevano essere sviluppati ulteriormente, come i turbamenti di Ninella, che appare come una donna chiusa e fredda. Sa tutto un po’ di retrogrado, dai personaggi all’ambientazione, e quello che si percepisce è tanto squallore. Inoltre la vicenda risulta un po’ banale, senza spunti particolarmente interessanti.

Il linguaggio e i dialoghi sono resi in maniera molto semplice e la lettura risulta leggera. Io che amo solo te di Luca Bianchini è sicuramente un libro estivo, da leggere come distrazione per chi non vuole applicarsi troppo.

VOTO: 6

SCHEDA LIBRO:

AUTORE: Luca Bianchini
TITOLO: Io che amo solo te
EDITORE: Mondadori – Collana Scrittori italiani e stranieri
PAGINE: 262
EURO: 16,00
ISBN: 9788804630463
Formato Kindle:Io che amo solo te (Scrittori italiani e stranieri)

 

NOTA SULL’AUTORE:

luca-bianchiniLuca Bianchini è nato nel 1970 a Torino e collabora con “la Repubblica” e “Vanity Fair”, per cui tiene il blog “Pop up”. Dal 2007 conduce “Colazione da Tiffany” su Radio2. Ha pubblicato vari romanzi tra cui Instant Love (2003), Ti seguo ogni notte (2004), Se domani farà bel tempo (2007), Siamo solo amici (2011) e le nozze pugliesi di Io che amo solo te (2013), che gli hanno fatto scoprire e amare una terra meravigliosa. Nel 2005 ha scritto la biografia di Eros Ramazzotti Eros – Lo giuro.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA




VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (3 votes cast)

Io che amo solo te di Luca Bianchini, 5.0 out of 5 based on 3 ratings

Autore

laureata in lingue e culture moderne e studentessa in lingue e letterature moderne dell'occidente e dell'oriente. Siciliana, amante della sua terra e dei libri, coltiva anche altre passioni come danza e sport. Generalmente predilige i grandi classici, soprattutto italiani e inglesi, ma ama spaziare in tutti i campi della letteratura senza precludersi nulla.

Numero di articoli : 41

Lascia un commento

Copyright © 2016 Leggeremania - Tutti i diritti riservati. P.I. 01889710891

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Torna su