Sei in: Accueil » Libri » La camera azzurra di Georges Simenon

La camera azzurra di Georges Simenon

La camera azzurra di Georges Simenon: amore, possesso e follia: la camera azzurra di Tony e Andrée.

la-camera-azzurra-george-simenon-copertina-libroLa camera azzurra è un romanzo dell’autore belga Georges Simenon, pubblicato nel 1964 ed edito in Italia da Adelphi nel 2003.

Come in altri romanzi di questo autore, la storia parte dalla fine. Tony si trova ad affrontare vari interrogatori, dopo essere stato arrestato, per capire come si è svolta la vicenda. Ma quale vicenda? Non lo si capisce che verso la fine, perché il lettore segue la serie di domande e risposte tra giudice, avvocati e imputato fino alla fine non capendo che cosa è successo veramente. Tony prima parla dei suoi incontri amorosi con Andrée, una donna che dichiara di essere sempre stata innamorata di lui, fin da quando, bambini, andavano nella stessa scuola. I due s’incontravano più o meno regolarmente in una stanza azzurra nell’albergo del fratello di lui, Vincent Falcone, consumavano l’amore e poi, per non destare sospetti nel loro paese, facevano finta quasi di non conoscersi.

Andrée è una donna possessiva e appassionata, morde un labbro a Tony per sapere che domande gli faranno in casa. Perché Tony è sposato con Gisèle e ha una figlia, Marianne, le quali però rispettano la sua privacy. E anche Andrée è sposata, con Nicolas Despierre, un uomo ricco ma malato (soffre di epilessia), che a causa di certi attacchi può sempre morire da un momento all’altro. E infatti un bel giorno muore, ma in circostanze molto strane: non si sa se abbia realmente avuto un attacco o se sia stato avvelenato, infatti viene riesumato più volte e si sospetta addirittura che la moglie lo abbia visto morire senza chiamare i soccorsi (che avrebbero potuto salvarlo).

Da quel momento Tony capisce che la domanda di Andrée, “se io mi trovassi libera faresti in modo di renderti libero anche tu?”, ha un senso ben preciso, e infatti un giorno accade qualcosa di terribile alla sua famiglia. Tony e Andrée, chiamati “i due amanti sfrenati”, vengono condannati a morte ma la pena viene commutata in lavori forzati a vita, e la donna, quasi come in preda alla follia, è addirittura felice che siano rimasti insieme, anche nella sventura.

Ne ho letti di Simenon migliori, ma La camera azzurra è comunque un romanzo molto carino e soprattutto veloce da leggere, senza concentrarsi troppo perché la vicenda scorre facilmente. Si nota come Andrée non riesca a rendersi conto che è solo lei ad essere innamorata di Tony, per lui quelli tra loro sono semplicemente incontri occasionali, un piacere solamente fisico, niente di più. Lui tiene a Gisèle perché è la sua vera compagna, quella che lo aiuta e lo accompagna nella vita e, anche se a letto non gli dà quello che riceve dalla sua amante, è lei che vuole al suo fianco. Ma “è così per tutti gli uomini, no?”, chiede Tony quando il giudice gli chiede se dopo la gravidanza della moglie abbia sentito il bisogno di frequentare altre donne. Lui pensa realmente che sia una cosa normale e che valga per tutti. Probabilmente però è caduto nelle mani di una donna sbagliata che lo ha aspettato tanti anni per distruggergli la vita. La cosa terribile è che a farne le spese sia stata l’unica persona veramente positiva di tutta la storia.

Piano piano, grazie alle domande, spesso apparentemente inutili del giudice e dell’avvocato, si vanno aggiungendo i vari indizi che porteranno alla fine a capire che cosa è realmente successo.

La camera azzurra è un libriccino consigliatissimo, da leggere in qualsiasi momento!

VOTO: 8

SCHEDA LIBRO:

AUTORE: Georges Simenon
TRADUTTORE: Marina Di Leo
TITOLO: La camera azzurra
EDITORE: Adelphi
PAGINE: 153
EURO: 10,00
ISBN: 9788845922480
Formato Kindle:La camera azzurra (Gli Adelphi)

NOTA SULL’AUTORE:

george-simenonGeorges Joseph Christian Simenon (1903 – 1989) fu uno scrittore belga di lingua francese, autore di numerosi romanzi, conosciuto dal pubblico soprattutto per avere inventato il personaggio di Jules Maigret, commissario di polizia francese. Simenon è tra i più prolifici scrittori del XX secolo, in grado di produrre fino a ottanta pagine al giorno. A lui si devono centinaia di romanzi e racconti. La tiratura complessiva delle sue opere, tradotte in oltre cinquanta lingue e pubblicate in più di quaranta Paesi, supera i settecento milioni di copie.

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA




VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (3 votes cast)

La camera azzurra di Georges Simenon, 5.0 out of 5 based on 3 ratings

Autore

laureata in lingue e culture moderne e studentessa in lingue e letterature moderne dell'occidente e dell'oriente. Siciliana, amante della sua terra e dei libri, coltiva anche altre passioni come danza e sport. Generalmente predilige i grandi classici, soprattutto italiani e inglesi, ma ama spaziare in tutti i campi della letteratura senza precludersi nulla.

Numero di articoli : 41

Lascia un commento

Copyright © 2017 Leggeremania - Tutti i diritti riservati. P.I. 01889710891

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Torna su