Sei in: Accueil » Libri » L’albero di Shel Silverstein

L’albero di Shel Silverstein

L’albero di Shel Silverstein: classico intramontabile e libro illustrato che esercita il suo fascino su bambini e adulti.

lalbero-shel-silverstein-copertina-libroL’albero (traduzione originale “L’albero generoso”) è un classico intramontabile, un libro illustrato che sembra creato apposta per i bambini, mentre invece esercita il suo fascino anche sugli adulti. Una struggente storia di formazione che sfida ogni genere di classificazione, al tempo semplice e sofisticata.

Il suo autore, Shel Silverstein, nato nel 1930 a Chicago e morto nel 1999, è stato poeta, vignettista, musicista, autore di canzoni e libri per l’infanzia. A distanza di più di cinquant’anni, questo capolavoro continua ad incantare i lettori di tutto il mondo, nella versione pubblicata nel 2000 dalla casa editrice Salani, che ne ha curato anche la traduzione.
La storia de L’albero è semplice, ma allo stesso tempo ricca di simbologie: l’amicizia di un bambino con un albero che gli rimane accanto in tutte le tappe della sua vita.

C’era una volta un albero che amava un bambino. Il bambino veniva a visitarlo tutti i giorni. Raccoglieva le sue foglie con le quali intrecciava delle corone per giocare al re della foresta. Si arrampicava sul suo tronco e dondolava attaccato ai suoi rami. Mangiava i suoi frutti e poi, insieme, giocavano a nascondino. Quando era stanco, il bambino si addormentava all’ombra dell’albero, mentre le fronte gli cantavano la ninna nanna. Il bambino amava l’albero con tutto il suo piccolo cuore. E l’albero era felice.

Ma l’essere umano è soggetto al trascorrere del tempo, non rimane immutato. Così il bambino cresce e diventa sempre più esigente. L’albero è sempre lì, disponibile, ma gli equilibri sono stati alterati. Le capacità di donare e accettare l’altro sembrano prerogative rimaste a pochi. Quando il bambino cresce, non si accontenta più di giocare e dondolarsi su quei rami. Vuole essere felice in maniera diversa: acquistare cose e costruirsi un futuro con una donna. L’albero cerca di accontentarlo con quello che ha, anche se questo vuol dire per lui perdere tutto.

Prima le sue mele da vendere al mercato per ricavarne dei soldi; poi i suoi rami per costruire una capanna. Come una sorta di “madre” a cui tutto provvede, la sua generosità infinita si accompagna all’assenza di gratitudine del ragazzo, tipica dei rapporti a “senso unico”, dove c’è sempre chi dona tutto se stesso, e chi invece è un opportunista. La natura si piega al volere dell’uomo, ma in questo caso, essendo personificazione dell’amicizia, ne descrive anche le delusioni. Il rapporto fra l’albero e il bambino resiste nel tempo grazie alla capacità straordinaria dell’albero di accettare l’amico per quello che è.

Il ragazzo diventa anziano, ma ogni età ha le proprie priorità, i propri bisogni e l’albero, ogni volta, è disposto a donare una parte di sé, pensando soltanto a quanto il suo sacrificio sia funzionale all’esigenza del bambino, dell’adulto e dell’uomo anziano. Questa storia rappresenta un inno al totale “accoglimento” dell’altro, la regola alla base dell’amicizia, che è forse una delle attitudini morali più difficili a cui educare i più piccoli.

Veramente felici e fortunate sono quelle persone che possono donare tutte se stesse per far felici gli altri. Persone che non chiedono mai nulla, ma donano sempre, quotidianamente e forse senza mai essere ringraziate. Come una vera mamma di famiglia.

La poesia evocata dalla semplicità di questo libro, esprime un senso più sottile. L’ultima richiesta dell’essere umano è quasi banale: di avere un luogo tranquillo in cui poter riposare. E il vecchio albero, ridotto ormai a ceppo, si offre come ultimo ristoro, affinché l’attesa della fine sia priva di affanno. La gioia sincera del donarsi e l’attesa della fine, rappresentano l’amore incondizionato da un lato, e la quiete di una morte che non è tragedia, bensì desiderio di riposo.
L’uomo e la natura che alla fine trovano il loro punto comune.

 

SCHEDA LIBRO:

AUTORE: Shel Silverstein
LIBRO: L’albero
EDITORE: Salani Editore – Collana Illustrati
PAGINE: 64
EURO: 9,80
ISBN: 978-8877827197
Formato Kindle: L’albero

 

NOTA SULL’AUTORE:

Shel-SilversteinSheldon Allan “Shel” Silverstein è stato poeta, cantautore, disegnatore, drammaturgo, paroliere e scrittore statunitense. Le sue storie e poesie sono state tradotte in oltre trenta Paesi. L’albero è la sua opera più conosciuta e famosa.

 

 ©RIPRODUZIONE RISERVATA




VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (2 votes cast)

L’albero di Shel Silverstein, 5.0 out of 5 based on 2 ratings

Autore

Nata a Ferrara nel 1970, vive a Padova. Laureata in lettere, è una grande appassionata ed autrice di poesia. Ama l'arte, la filosofia e la lettura. Collabora per alcune riviste online, dove scrive recensioni e articoli di attualità.

Numero di articoli : 7

Lascia un commento

Copyright © 2017 Leggeremania - Tutti i diritti riservati. P.I. 01889710891

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Torna su