Sei in: Accueil » Approfondimenti » Leggere in inglese: livello b2 e dintorni

Leggere in inglese: livello b2 e dintorni

Leggere in inglese: livello b2 e dintorni

Una delle maggiori difficoltà per chi vuole leggere in inglese è trovare dei libri che siano allo stesso tempo interessanti e non troppo al di sopra (o al di sotto) del proprio livello di comprensione della lingua. Ecco dunque qualche consiglio se “ve la cavate” con la lettura.

Per evitare di dover affrontare troppo spesso l’incognita legata alla scelta di cosa leggere in inglese, la mia grande passione sono diventate sin da subito serie, saghe e trilogie. In questo modo, se il primo volume dovesse rivelarsi avvincente e perfetto per il mio inglese, avrei almeno altri due titoli su cui buttarmi a colpo quasi sicuro. Ecco perché in questo articolo troverete due trilogie, una serie e nessun volume a sé (magari in futuro…).

Quando un mediocre scrittore di gialli si improvvisa detective…

Se amate i libri gialli alla Agatha Christie e non disdegnate una buona dose di ironia alla P.G. Wodehouse, non dovreste perdervi la serie The Elsie and Ethelred mysteries di L.C. Tyler editi da Allison& Busby. I protagonisti –Ethelred Tressider, mediocre scrittore di gialli, ed Elsie Thirkettle, la sua agente letteraria amante del cioccolato e dei vestiti appariscenti – vi strapperanno più di un sorriso.

Al momento ho letto The Herring Seller’s Apprentice, Ten Little Herrings, The Herring in the Library, The Herring on the Nile, Crooked Herring e non vedo l’ora di dedicarmi all’ultimo pubblicato: Cat Among the Herrings, uscito quest’anno.

Nel primo volume, Ethelred si trova trascinato (un po’) dalle circostanze e (molto) da Elsie nell’indagine intorno alla scomparsa con tanto di biglietto d’addio della ex moglie. “Red herring”, però, come non manca di suggerirci l’agente letteraria cioccolatofila, significa falsa pista…

Benché ogni storia sia autoconclusiva, vi consiglio di leggerli nell’ordine di pubblicazione per poter apprezzare al meglio i caratteri dei due personaggi principali.

Il livello di difficoltà della lingua si mantiene stabile in tutta la serie e può essere tranquillamente affrontato da chi ha una conoscenza dell’inglese da B2 in su.

Per farvi un’idea più precisa, eccovi l’inizio del primo libro:

You’ll have found the same thing yourself, of course. Just when you think you have committed the perfect crime, things most unfairly take a turn for the worse.

The phone had rung in an ominous tone, breaking the small-hours silence for me and most of West Sussex. I had picked up the receiver quickly and listened for a few moments to a familiar voice trying to do irony at one o’ clock in the morning – something that is as difficult as it is pointless. This was, however, only a clumsy precursor to the real purpose of the call. ‘You’ve finally slipped up. I know exactly what your game is, you pillock.’

‘I doubt that,’ I said. I was quite calm. I may possibly have yawned. But I was definitely calm.

‘I know who you’re off to meet.’

‘Do you?’ I asked. ‘I bet you don’t.’

‘You bet I do. The only thing I don’t quite understand is how you’ve got away with as much as you have.’

‘Unmerited good fortune,’ I replied. ‘And the fact that I’m a writer of detective stories. That, I suspect, played a large part in it.’

Una scuola di magia, un mago pericoloso … e niente J.K. Rowling

The Paper Magician series di Charlie N. Holmberg è una trilogia che vi trasporterà in un originale mondo della magia (niente scopiazzatura da Harry Potter insomma) dove Ceony Twill, giovane allieva dell’accademia di magia Tagis Praff, sta per cominciare l’apprendistato presso il mago Emery Thane, personaggio affascinate che le più romantiche non potranno fare a meno di sognare a occhi aperti e adorare.

Incantesimi, una storia d’amore, una vita da salvare e un esame da superare sono gli elementi di questi tre libri i cui diritti pare siano stati acquisiti dalla Disney e che potrebbero dunque arrivare presto al cinema.

I tre titoli editi da 47North sono: The Paper Magician, The Master Magician, The Glass Magician.

Il linguaggio utilizzato non è complicato, vi basterà prendere confidenza con due o tre termini non così comuni legati alla carta e potrete godervi le avvincenti vicende dei due maghi. Non amate proprio leggere in inglese? Nessun problema, Fanucci ha tradotto la trilogia in italiano.

“Do you believe in one thing, Ceony?”

Her heart sped as he said her name. She considered the question.

“I’ve never given it a great deal of thought. I suppose I don’t. I think I understand what you mean, about there being good in all faiths. In all gods, in all beliefs. When I think about it… I guess I’ve just taken what bits and pieces I felt were right for me and made my own faith with them. Faith is a very personal thing, really. Just because you don’t meet with a group of people once a week who believe every thing exactly the way you do doesn’t mean you don’t believe in something.”

Una interessante distopia da leggere in inglese

Se non vi spaventano i mattoni di oltre 500 pagine e vi piacciono i libri distopici che raccontano futuri apocalittici di società iper-controllate e claustrofobiche, allora Hugh Howey e la sua Silo series edita da Broad Reach Publishing fanno per voi.

Nel primo volume della trilogia (che in realtà comprende i primi 5 di quella che in origine era una serie di 8 romanzi), Wool, conosciamo la vita nel silo, imponente costruzione sotterranea dove l’umanità si è rifugiata da quando l’aria è diventata tossica. Una vita caratterizzata da leggi ferree e tabù imposti per la protezione dei superstiti. Protezione da cosa? Da chi? È ciò che scoprirete accompagnando i protagonisti lungo la serie di eventi terribili che avranno inizio dopo che lo sceriffo Holston deciderà di commettere la pazzia peggiore di tutte: uscire all’aperto.

Il linguaggio della trilogia, che prosegue con Shift e Dust, è un po’ più ostico di quello dei volumi presentati precedentemente. Vi consiglio di leggerla dopo aver fatto della pratica con altri romanzi e tenendo accanto a voi un vocabolario pronto all’uso (o, ancora meglio, di acquistarla in ebook e attivare la funzione Word Wise di Kindle, perfetta se amate leggere in inglese).

He sounded flustered. Juliette watched him busy about the stove, his movements jerky and manic, and realized she was the one cloistered away and ignorant, not him. He had all these books, decades of reading history, the company of ancestors she could only imagine. What did she have as her experience? A life in a dark hole with thousands of fellow, ignorants avages? She tried to remember this as she watched him dig a finger in his ear and then inspect his fingernail.

Anche in questo caso, se non ve la sentite di leggere in inglese ma la trama vi attira, siete fortunati: BUR ha pubblicato l’intera serie in italiano sia in versione cartacea sia in versione ebook.

Buona lettura!

PS: Poiché la suddivisione in base ai livelli si basa sulla mia esperienza personale, prima di acquistare un volume vi consiglio di leggerne qualche pagina (o, nel caso di un ebook, di farvi inviare l’estratto gratuito) e controllare che sia effettivamente adatto a voi. Ricordate però che non è necessario comprendere il 100% dei termini che incontrate. Di questo e altri consigli abbiamo già trattato qui: Leggere libri in inglese.

©RIPRODUZIONE RISERVATA



VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Autore

laureata in Lettere, è lettrice a tempo pieno ed editor freelance a tempo perso. Istintivamente portata a prediligere libri voluminosi e polverosi, ha eletto come suoi preferiti due romanzi snelli e piuttosto recenti. Sostiene, del resto, che la passione per la lettura non conosce incoerenze.

Numero di articoli : 7

Lascia un commento

Copyright © 2016 Leggeremania - Tutti i diritti riservati. P.I. 01889710891

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Torna su