Sei in: Accueil » Libri » Recensione de L’amore addosso, l’ultimo romanzo di Sara Rattaro

Recensione de L’amore addosso, l’ultimo romanzo di Sara Rattaro

L’amore addosso, l’ultimo romanzo di Sara Rattaro edito da Sperling & Kupfer: leggere per ascoltare la voce del cuore di ogni personaggio  dipinto dalla penna di Sara Rattaro non come dentro una storia, ma come la storia stessa.

l'amore-addosso-sara-rattaro-copertina

Giulia, Emanuele, Flavia, Federico.
Ilaria, Giovanni, Marzia, Daniele.

Sono nomi che fanno parte della stessa storia, di persone speciali perché imperfette e umane, che sbagliano e si fanno trascinare dai loro sbagli.
Il nuovo romanzo di Sara Rattaro, L’amore Addosso, è soprattutto questo per me, il continuo mostrare le proprie imperfezioni, che rendono i protagonisti a volte stupidi e irritanti, a volte teneri perché reali.

L’amore addosso è Giulia contro Giulia

Giulia, la protagonista delle protagoniste de L’amore addosso, si sente la mela marcia della famiglia, è costretta a vivere con le ossessioni di sua madre, l’unico personaggio di cui non si conosce il nome dall’inizio alla fine del libro. È una donna che ha paura della vita ma cerca di non farlo vedere, ha fascino e intelligenza da vendere ma non è interessata a metterlo in mostra. Vive nel silenzio ed evita di combattere con le sue fragilità, quelle che la aiuterebbero a vivere più serena.

Giulia è terribilmente simpatica perché compie degli errori con consapevolezza e incoscienza ma non pretende che gli altri capiscono e assecondino i suoi sbagli.

Questa donna così vera è la protagonista delle protagoniste, perché ho creato empatia con tutti i personaggi della storia ma con lei un pochino di più. Grazie alle parole di Sara credo di aver conosciuto bene lei più degli altri attori. Ho provato tanta simpatia per Daniele e ho odiato con tutta me stessa Giovanni, ho avvertito da subito indifferenza per Ilaria ma mi sono sentita vicina a Flavia.

l'amore-addosso-novità-sara-rattaro

Che cosa mi lascia L’amore addosso …

Non vi dirò chi sono e perché sono legati a Giulia. Ho scelto di proposito di dare enfasi a questa recensione con dei termini ridondanti ma con lo stesso proposito non voglio svelarvi chi è l’amante di chi, chi vincerà e chi perderà. Non è giusto farvi sapere con che cosa dovrà scontrarsi Giulia né raccontarvi perché sua madre ha un ruolo così importante in L’amore addosso.

Vi dico però una cosa. Solo leggendo il romanzo si potrà dimenticare quanto i pregiudizi annebbiano la nostra mente e quanto invece andrebbero scacciati per farci conoscere meglio le persone che abbiamo vicino. Solo leggendo questo libro si potrà ascoltare la voce del cuore di ogni personaggio, dipinto dalla penna di Sara Rattaro non come dentro una storia, ma come la storia stessa.

Non credo che sia un caso che una delle protagoniste più “odiose” del romanzo sia anche l’unica a non avere un nome. Ho apprezzato molto questo dettaglio, l’idea che i forti mangiano i deboli, ma hanno anche un ruolo all’apparenza primario che diventa secondario se c’è l’amore a contrastare ogni vicenda.

È stato emozionante ritrovare le donne di Sara Rattaro. Sono tutte donne complesse, che mostrano una visione di se stesse diversa da quella che le rappresenta realmente. Sono donne vive e reali perché amano e sbagliano, capiscono di sbagliare ma ricadono nell’errore. Delle volte combattono per contrastare la loro natura, delle altre si impegnano poco ma non cercano applausi. Chè gli applausi sono solo fumo negli occhi: all’inizio nascondono il campo visivo, lo distorcono e te ne fanno dimenticare. Poi ti obbligano a sciacquarti per bene, lavare via tutto quel fumo inutile, trovare il coraggio di guardarti allo specchio. E vivere senza applausi ma felici. Come ha fatto Giulia.

VOTO: 9

SCHEDA LIBRO:

AUTORE: Sara Rattaro
TITOLO: L’amore addosso
EDITORE: Sperling & Kupfer
PAGINE: 252
EURO: 16,90
ISBN: 978882006151

PER APPROFONDIRE:

Due chiacchiere con Sara Rattaro
Recensione di Un uso qualunque di te
Recensione di Non volare via
Recensione del romanzo Niente è come te
Splendi più che puoi: Intervista a Sara Rattaro
Recensione di Splendi più che puoi

©RIPRODUZIONE RISERVATA

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)

Recensione de L’amore addosso, l’ultimo romanzo di Sara Rattaro, 5.0 out of 5 based on 1 rating

Autore

laureata in comunicazione e pubbliche amministrazioni è copywriter freelance, web writer e blogger compulsiva. La trovi sul suo sito professionale Copywriter4you e su Sono una mamma, un diario virtuale sulla gravidanza e la maternità. L'amore per i libri ha fatto nascere Leggeremania.

Numero di articoli : 90

Lascia un commento

Copyright © 2017 Leggeremania - Tutti i diritti riservati. P.I. 01889710891

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Torna su