Sabato 1 settembre 2012, a Venezia,  si conoscerà il vincitore del Premio Campiello 2012 .
Quest’anno il famoso premio letterario festeggia cinquant’anni dalla sua prima edizione.

Il premio Campiello è, insieme al Premio Strega, la competizione letteraria più importante e ambita.  Philippe Daverio, Massimo Cacciari  e altri membri accreditati nel settore letterario compongono la commissione in cui fanno parte letterari, critici e scrittori.

I cinque libri finalisti che si contendono il premio:

Nel tempo di mezzo, di Marcello Fois
Einaudi – 263 pagine – 20,00 euro
Arrivato finalista anche al Premio Strega Fois racconta la storia travagliata della famiglia Chironi.  Ambientato in Sardegna tra le pagine di questo romanzo ci si immergerà nel calore che solo la propria terra d’origine può dare, nello strazio e nel dolore che solo una guerra può portare e in uomo che solo un grande amore può renderlo sconfitto e innamorato.

La collina del vento, di Carmine Abate
Mondadori – 260 pagine – 17,50 euro
Il vento è il protagonista di questo romanzo, un vento impetuoso che soffia sulle pendici del Rossarco, altura a pochi chilometri dal mar Jonio. Anche per questo romanzo si racconta una saga generazionale impreziosita da parole in dialetto calabrese che rendono la lettura vivace e scorrevole.

Tutti i colori del mondo, di Giovanni Montanaro
Feltrinelli – 138 pagine – 14,00 euro
Il romanzo inizia con una lettera indirizzata a Vincent Van Gogh, lettera che parla in prima persona di Teresa Senzasogni e della sua vita a Gheel, il paese dei matti. In questa lettera si racconta l’incontro con il giovane pittore non ancora famoso. Una storia commovente, senza dubbio.

Il senso dell’elefante, di Marco Missiroli
Guanda – 235 pagine – 16,50 euro
L’elefante è animale protettivo, soprattutto con i suoi piccoli. In questa storia di Missiroli l’elefante rappresenta proprio una protezione, un amuleto che accompagna il protagonista di questa storia ricca di personaggi, vicende e tanti segreti. Un romanzo in cui il mistero e la suspense  fanno da collante alle relazioni familiari.

Più alto del mare, di Francesca Melandri
Rizzoli – 238 pagine – 17,00 euro
Ambientato sull’Isola dell’Asinara, in Sardegna, la storia di Francesca Melandri racconta il destino di Paolo e Luisa ai tempi in cui il carcere di massima sicurezza ospitava i detenuti più pericolosi. Una storia che racchiude legami speciali e sentimenti forti.

Chi vincerà quest’edizione? non ci resta che aspettare qualche giorno!

 

@RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi * sono obbligatori

Shares