olivia-mondadori-paola-calvetti

Olivia ha poco più di trent’anni. Ha un animo un po’ precario, così come lo è il suo lavoro. Crede nell’amore che le ha insegnato sua nonna, artefice della sua educazione e dei suoi ricordi più belli. È intelligente e sveglia, innamorata delle parole e di tutte le sfaccettature che si possono avere grazie ad esse.

È imbranata e brillante ma non solo. Olivia è anche un po’ cinica e questo dipende dallo stile di vita che conduce: un lavoro alienante che non la fa emergere per la sua totale bravura e che magari premia chi non lo merita; un’anima gemella che ancora non ha incontrato, una famiglia che ama ma che in alcuni periodi del passato l’ha destabilizzata.

È una ragazza di oggi, semplice come tante. Piena di vita ha sempre studiato e lavorato, il che non le ha permesso di avere il tempo per pensare  a quello che desiderava veramente dalla vita.

A pochi giorni dal natale si ritrova con una scatola in mano, piena di tutto quello che qualche ora prima ERA il suo lavoro. La giovane donna, infatti, perde la sua occupazione inaspettatamente ed è un fulmine a ciel sereno. Da precaria che era si ritrova nel panico più totale pensando a cosa ne sarà di lei ora che ha tutto il tempo per se stessa.
La disperazione più totale la fa rifugiare in un bar tabacchi, le fa prendere la moleskine in mano per scrivere un vademecum di pronto soccorso in cui scrive tutto quello che ha fatto fino a quel momento. Trascorre un’intera giornata seduta lì a compatirsi, bere cioccolate con panna e organizzare la sua nuova vita da disoccupata.
Grazie allo scorrimento del suo curriculum ripercorre i momenti importanti della sua vita, con malinconia e lacrime ma anche con qualche sorriso salvifico.

Nelle stesse ore in cui si svolge la sua giornata conosciamo anche Diego, un ragazzo timido e problematico. Anche per lui è un giorno speciale, perché dovrà fare i conti con il suo passato.

Olivia e Diego non si conoscono ma agli occhi del lettore sono legati insieme da un dolce scorrere di ricordi, da un’alternanza di punti di vista differenti, ma anche molto vicini.
In questo scenario narrativo i due giovani vengono sfiorati dalla serendipità, “quella sensazione di euforia che si prova quando si scopre una cosa mentre se ne sta cercando un’altra”.

Paola Calvetti con Olivia – ovvero la lista di sogni possibili ci racconta di sentimenti semplici e veri e ci spinge a riflettere sui giovani: su come vivono il loro stato da continui precari nel mondo del lavoro, sul loro modo di vedere l’amore e la vita in generale.

SCHEDA LIBRO

AUTORE: Paola Calvetti
TITOLO: Oliva – ovvero la lista dei sogni possibili
EDITORE: Mondadori – Collana Omnibus
PAGINE: 180
ISBN: 8804615664

Shares

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi * sono obbligatori

Shares