Marito-e-moglie-copertina-libro

Quante volte vi è capitato di dire a un uomo o una donna “se tu fossi nei miei panni capiresti”? Credo tante. Perché si sa, uomini e donne fondamentalmente sono diversi. Fisicamente, culturalmente, e caratterialmente.

E quante volte, invece, avete desiderato di trovarvi proprio nei panni del vostro uomo o della vostra donna? Magari per capirne gli umori, capire cosa c’è di così affascinante in un pomeriggio di shopping o in una domenica allo stadio.

Ecco, Régis de Sà Moreira l’ha fatto nel suo ultimo libro, Marito è moglie.

Già con “Il libraio”, pubblicato nel 2011, Régis aveva dato prova della sua originalità nel narrare storie fuori dal comune, e con Marito è moglie è riuscito anche a migliorarsi.  Io ho iniziato a leggerlo per caso, con l’intenzione di dare solo uno sguardo all’incipit, in modo da tenerlo presente come futura lettura. E invece, alla fine, sono rimasta impigliata nella visione surreale di Régis.

“La prima cosa di cui ti stupisci appena apri gli occhi è vedere il soffitto di camera vostra. Ormai sono mesi che dormi in salotto. C’è qualcosa che ti sfugge. Giri la testa da un lato, tua moglie non c’è. Ma hai i suoi lunghi capelli biondi sparsi sotto la guancia. Decisamente c’è qualcosa che ti sfugge. Tiri su una mano per grattarti la barba. Ma la tua barba è sparita. Smetti di respirare. Infili la mano sotto le lenzuola. Cerchi qualcosa tra le gambe. Non c’è più nulla. Di colpo ti tiri su. Ti volti verso l’armadio a specchio. Urli. Tua moglie urla al posto tuo”.

All’inizio le frasi brevi mi hanno spiazzata. Ho fatto un po’ fatica, ma poi il racconto è risultato talmente atipico che ho dimenticato lo stile dell’autore, tra l’altro azzeccatissimo per raccontare una simile storia!

Un accenno alla trama

Il protagonista è uno scrittore colpito dalla “sindrome della pagina bianca”. Sposato con un’agente letteraria di successo, trascorre le sue giornate a casa, cercando di scrivere un romanzo. Una mattina, però, si sveglia e con terrore si rende conto di essere nel corpo della moglie. E la moglie è nel suo corpo. Dopo un primo momento di comprensibile shock, i due, che sono sull’orlo del divorzio, decidono di andare avanti con le proprie vite, uno nei panni dell’altra.
Lo scrittore andrà quindi nell’ufficio dell’agente letterario, a scoprire talenti e a invidiare ciò che lui non sarà mai: un autore di best-seller.  Sarà quindi frustrante vivere l’eccitante vita della propria moglie, così diversa dalla sua, triste e noiosa, tanto da portarlo a compiere passi falsi.

Un libro caratterizzato da un ritmo incalzante, una storia fuori dal comune e un finale per niente scontato. Lo consiglio a tutti!

 SCHEDA LIBRO

AUTORE: Régis de Sá Moreira
TITOLO: Marito è moglie
EDITORE: Aìsara 2012
PAGINE: 105
ISBN: 9788861040991

 

Shares

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi * sono obbligatori

Shares