Ancora dalla parte delle bambine è il primo romanzo di Loredana Lipperini.

Ancora_Dalla_Parte_Delle_BAMBINE-LipperiniNegli anni ’70 Elena Gianini Belotti, donna che ha dedicato la vita all’assistenza all’infanzia, raccontava come l’educazione sociale e culturale all’inferiorità femminile si compisse nel giro di pochi anni, dalla nascita all’ingresso nella vita scolastica. Lo raccontava nel saggio “Dalla parte delle bambine”.

Nel 2007 Loredana Lipperini pubblica ” Ancora dalla parte delle bambine “ saggio che prosegue il discorso iniziato dalla Belotti, un vero e proprio passaggio di testimone, visto che la Belotti stessa lo introduce con una prefazione.

È cambiato qualcosa dagli anni ’70 a oggi? Sembrerebbe di no. Bambine e bambini sono ancora influenzati dalla società: televisione, giocattoli, riviste, modelli femminili e maschili, educazione in famiglia e a scuola. Tutto li influenza: per i maschietti si producono soldatini, pistole finte, macchinine, giochi per playstation, tutti giochi e svaghi legati all’avventura, al rischio e purtroppo anche alla violenza. Per le femminucce, invece, si possono acquistare bambole da sfamare, lavare e vestire, passeggini, cucine, set da thè e da caffè, casette da pulire, cucine per cucinare e macchine per cucire.

Loredana Lipperini riporta anche molti esempi e soprattutto studi e statistiche. Un esempio che mi è rimasto particolarmente impresso proviene proprio dall’esperienza della Belotti di osservatrice e studiosa delle dinamiche infantili. Un gruppo di bambini, due maschietti e due femminucce, sono stati osservati durante i giochi. Avevano a disposizione una casetta ben accessoriata e un giardino. Ad un certo punto i due maschietti decidono di uscire a giocare in giardino e uno di loro, uscendo, dice: “Noi usciamo a giocare, chiamateci quando è pronto il pranzo!”

Mi sembra evidente che i maschietti possono vivere avventure fantastiche con i loro eroi mentre le femminucce stanno a casa ad aspettare e sfamare gli eroi. Basta guardare la tv per capire dove sta andando la nostra società, basterebbero anche solo le pubblicità.

Questo libro affronta tutte le tematiche “femministe” e cerca di fare il punto della situazione. Dall’infanzia sino all’adolescenza, un viaggio nella vita di una donna, per capire perché, ancora oggi, tra uomini e donne esiste una differenza che va oltre il biologico. E la domanda di partenza, quella che ogni donna e ogni uomo dovrebbe porsi è:

“Perché dalle bambine ci si aspetta di più? Perché noi donne dobbiamo portare il peso della perfezione?”

SCHEDA LIBRO

AUTORE: Loredana Lipperini
TITOLO: Ancora dalla parte delle bambine
EDITORE: Feltrinelli – Collana Serie Bianca – 2007
PAGINE:  284
ISBN: 978-8807722141

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi * sono obbligatori

Shares