Di seta e di sangue di Qiu Xialong racconta il quinto caso di cui si occupa l’ispettore poeta Chen Cao. Un romanzo poliziesco che è anche un viaggio nell’affascinante società cinese.

Di-seta-e-di-sangue_qiu xiaolongShangai, fine anni novanta. Una serie di giovani donne vengono misteriosamente trovate morte. Un  meticoloso assassino le uccide, le spoglia, le veste nuovamente con un prezioso qipao rosso e abbandona il loro corpo in luoghi pubblici e molto frequentati. Non lascia nessuna traccia se non quel particolare abito tradizionale, tornato recentemente di moda, che diventa l’inequivocabile firma di un serial killer. La città è sconvolta: mai c’era stato un omicidio seriale e mai si era dovuto affrontare un fenomeno simile.

Si occuperà del caso l’ispettore capo Chen Cao, diventato poliziotto per ordine del partito ma con il fortissimo desiderio di riscriversi all’università per seguire la sua grande passione per la poesia e la letteratura. L’ispettore si ritroverà così a portare avanti contemporaneamente le sue indagini e i suoi studi letterali, intrecciando le varie  scoperte e  analizzando ogni cosa da un duplice punto di vista: quello di un poeta e quello di un poliziotto.

Andando avanti con la lettura del romanzo si  ha quindi l’opportunità di seguire un’appassionante indagine dai risvolti inaspettati e di ritrovarsi totalmente immersi nell’ intrigante atmosfera cinese. Per comprendere il profilo psicologico del serial killer è necessario analizzare le tradizioni, il passato e i recenti cambiamenti di Shangai. Le crudeltà della Rivoluzione Culturale e degli anni immediatamente successivi vengono taciute ma  pesano come macigni nella memoria e nelle vite degli abitanti. Dall’altro lato, però, si deve tener conto dei mutamenti rapidi e profondi  che si vivono nella città: sorgono grattacieli e nuovi negozi, si frequentano nuovi locali e si mangiano nuovi cibi.

A Shangai la corruzione dilaga e  nuovi ceti si arricchiscono. Inoltre quasi tutte le vittime facevano parte della nuova ”industria dell’intrattenimento”: erano ragazze “triplici accompagnatrici” così chiamate perché accompagnavano ricchi signori durante le cene, cantavano o ballavano per loro tutta la notte.

L’autore, Qiu Xiaolong, ha scritto altri romanzi in cui il protagonista è l’ispettore capo Chen: Di seta e di sangue  racconta, infatti, il quinto caso del poliziotto. Attraverso la sua narrazione fluida ma ricchissima di dettagli e citazioni permette di percepire qualche tratto della complessa società cinese moderna. Il presente appare complicato e contradditorio: orientato ad un futuro incerto ma ancora, indissolubilmente, legato al passato.

Di seta e di sangue quindi non è un semplice romanzo poliziesco, ma è anche, e soprattutto, un viaggio nell’affascinante società cinese.

SCHEDA LIBRO

AUTORE: Qiu Xialong
TITOLO: Di seta e di sangue
EDITORE: Marsilio – Collana Tascabili Maxi
PAGINE: 392
ISBN: 978-8831711883

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi * sono obbligatori

Shares