Pietra di pazienza di Atiq Rahimi descrive la situazione della donna nel Medio Oriente, il fanatismo religioso, l’insensatezza di una guerra fratricida …

La pietra di pazienza è la pietra

“davanti alla quale ti lamenti di tutte le tue disgrazie, di tutte le tue sofferenze, di tutti i tuoi dolori, di tutte le tue pene… a cui confidi tutti i pesi che hai sul cuore e che non osi rivelare agli altri… E la pietra ti ascolta, assorbe tutte le tue parole, i tuoi segreti, finché un giorno non va in frantumi… liberandoti, in questo modo, da ogni male.”

Pietra-di-pazienza-Atiq-Rahimi-copertina-libro

In Pietra di pazienza la donna, protagonista di questa vicenda, trova la sua pietra nera, la sua sang-e-sabur, nella figura del marito, un eroe di guerra che, essendo privo di conoscenza, (qualcuno infatti gli ha sparato una pallottola in testa per un futile motivo), lei accudisce con tutto l’amore di cui è capace. Per la prima volta, dopo dieci lunghi anni di matrimonio, la donna trova il coraggio di parlare all’uomo dando inizio al monologo durante il quale, tra sospiri, pianti e grida, racconta se stessa ed i suoi più intimi segreti, mettendosi finalmente a nudo.

Al di fuori dello spazio chiuso della buia stanza in cui si consuma questa triste storia, lo scenario, fatto di atrocità e miseria, di un paese orientale, probabilmente l’Afghanistan, in cui imperversano la violenza, la morte e la distruzione. Infatti due fazioni contrapposte ed avverse si fanno guerra nel nome di Allah.

Il ritmo inizialmente lento, sia per la brevità dei periodi, sia per la staticità della vicenda (essa infatti si svolge interamente nella stanza in cui giace il ferito), diviene in seguito incalzante grazie a un graduale crescendo delle passioni che travolgono sempre più la protagonista. Lo stile estremamente lapidario e sintetico, aumentando la suspense, risulta efficace e coinvolgente per il lettore che viene totalmente rapito dal testo.

Pietra di pazienza non è esattamente quella che si potrebbe definire una lettura piacevole e rilassante… Tutto il contrario! A causa della crudezza dei temi affrontati, la situazione della donna nel Medio Oriente, il fanatismo religioso, l’insensatezza di una guerra fratricida, ci procura un profondo senso di irrequietezza e di tensione, poiché, durante la narrazione, si avverte che ci sarà un epilogo sconvolgente ed infelice. Dunque si vive la lettura in attesa di quel punto di rottura, quel punto di non ritorno, capace tuttavia di ristabilire l’equilibrio, la liberazione.

Catapultandoci in una realtà lontana e differente dalla nostra, Pietra di pazienza ci offre la possibilità di fermarci a riflettere su questioni, purtroppo, drammaticamente attuali.

SCHEDA LIBRO:

AUTORE: Atiq Rahimi
TITOLO: Pietra di pazienza
EDITORE: Einaudi
PAGINE: 114
ISBN: 9788806207113

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi * sono obbligatori

Shares