Amore, ecc il romanzo di Julian Barnes con lui, lei, l’altro. Un triangolo amoroso che racconta al lettore l’anima dei tre personaggi.

Amore-ecc-julian-barnes-copertina-libroLui, lei, l’altro.
Nella letteratura è un trio alienante, un triangolo amoroso che può suscitare poca curiosità.

Lui, il marito.
Lei, la donna contesa.
L’altro, lo pseudo amante e il migliore amico del marito.

Che cosa c’è di tanto particolare in questo? Che cosa può rendere una storia all’apparenza così banale interessante per il lettore? Ho sempre pensato che non è l’argomento di cui si parla a rendere bella una storia (certo esistono anche le eccezioni) ma il modo in cui lo si fa.

E Julias Barnes con il suo romanzo Amore, ecc ci riesce alla perfezione.

Stuart è insulso e monotematico, spesso gelido nei rapporti umani e alquanto noioso. Conosce Gillian durante un incontro su cui ripone poche aspettative e, senza capire il perché lei abbia potuto scegliere lui, i due si innamorano e dopo poco si sposano.
A far da contorno alla loro storia d’amore piatta e inspiegabile c’è Oliver, miglior amico di Stuart, personaggio bizzarro e dalla personalità complessa. Oliver è un commediante che appanna la sua fragilità con furbizia e giri di parole e quando capisce di essere innamorato di Gillian lascerà che il suo sentimento si liberi e scompigli la vita di tutti.

Stuart è stabile e fiero, ha una posizione economica e un ruolo attivo nella società. Oliver è precario nei sentimenti e melodrammatico, un tenero bugiardo e un eterno sognatore, squattrinato per la vita.

I tre personaggi di Amore, ecc intrattengono il pubblico come su un palco, che ascolta la loro versione dei fatti da tre punti di vista differenti, ben consci che con le loro parole possono condizionare l’opinione di chi ascolta/legge e possono rappresentare una diversa storia.

Amore, ecc non è solo una storia d’amore e amicizia. È il resoconto crudo dei sentimenti umani, di come anche quando ci si vuole bene si tende a mentire, portare i fatti dalla propria parte, si veicola la realtà o si prova a farlo. È la storia dell’anima delle persone, che nella vita si mostrano con una facciata di circostanza che non è altro che una maschera pronta a essere levata al momento giusto. È un romanzo che racconta i disagi, le frustrazioni ma anche la stoltezza delle persone che convivono con la parte peggiore del loro carattere e, anziché cercare di levigarlo, lo assecondano con noncuranza. Ed è anche il racconto di bugie e sentimenti fragili, di rapporti troppo deboli che volano al primo soffio di vento.

Julian Barnes è stato bravissimo a tessere una trama da tre punti di vista così diversi e complicati tra loro utilizzando per Stuart, Gillian e Oliver tre modi di comunicare insoliti ma per il lettore convincenti. Una delle cose che mi ha affascinato di più in Amore, ecc è stata proprio questa versione dei tre personaggi: mentre leggevo li conoscevo un po’ meglio e riconoscevo il loro stile di vita e di racconto, mi sembrava di parlare con loro come se li avessi vicino a me. Li ho capiti e appoggiati all’inizio, disprezzati totalmente alla fine.

Amore, ecc è un romanzo da leggere perché introspettivo e intenso, pur se delle volte pesante nella lettura; alcuni monologhi di Oliver sono davvero poco digeribili. Lo consiglio al lettore che ha voglia di riflettere, di mettersi dalla parte del personaggio, a chi desidera scavare nei sentimenti delle persone.

SCHEDA LIBRO:

AUTORE: Julian Barnes
TITOLO: Amore, ecc
EDITORE: Einaudi Super ET
PAGINE: 272
ISBN: 9788806217464

 ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi * sono obbligatori

Shares