Moonlight shadow di Banana Yoshimoto è un racconto di fantasia, che racchiude sensazioni di tristezza, d’amore e speranza. Speranza nel riuscire ad avere la forza e il coraggio di reagire agli eventi.

L’autrice asiatica Banana Yoshimoto entusiasma i suoi lettori attraverso la sua scrittura sensibile e malinconica, e questa volta lo fa con un breve racconto dal titolo Moonlight Shadow, dai tratti fiabeschi, quasi irreali, e con uno stile particolare, in cui si mescolano credenze popolari e cultura giapponese.  Moonlight-Shadow-banana-yoshimoto-copertina-libroIl mini romanzo parla della storia d’amore tra Hitoshi e Satsuki, due giovani ragazzi divisi da un triste destino: Hitoshi perde la vita in un incidente stradale, insieme alla ragazza di suo fratello Hiiragi.

Moonlight Shadow racconta di un amore profondo, che dura nel tempo nonostante i tristi eventi. La giovane Satsuki è una ragazza triste e nostalgica, che continua ad essere legata al suo adorato fidanzato Hitoshi, così come Hiiragi continua a pensare a suo fratello e alla sua fidanzata:

 

Sia io che Hiiraghi in quei due mesi avevamo acquistato un’espressione che nessuno dei due aveva prima. L’espressione di chi combatte con se stesso per non pensare alle persone perdute. Un’espressione che inconsapevolmente assumi quando brancoli nell’oscurità e a ogni ricordo la solitudine ti assale.

Hiiraghi è un ragazzo di diciotto anni molto eccentrico, sia nel modo di pensare che nel modo di reagire agli eventi: infatti, ad esempio, dopo la triste vicenda, decide di indossare la divisa scolastica della sua ragazza.

Spesso Satsuki e Hiiraghi si incontrano per passare del tempo insieme cercando di farsi forza l’un l’altro. Dopo la morte di Hitoshi, Satsuki aveva preso l’abitudine di fare jogging all’alba, perché non riusciva a dormire. Era solita arrivare ogni giorno lungo il fiume che separava la città in due e una volta lì beveva una tazza di tè caldo per riscaldarsi. In quel punto lei e Hitoshi erano soliti darsi appuntamento.

In una di queste mattine Satsuki, mentre era vicino al fiume, fa conoscenza con una ragazza di nome Urara, una misteriosa turista che si trovava in quel paesino sperduto del Giappone per via di un evento, uno spettacolo che si verifica solo una volta ogni cento anni e che viene chiamato ‘fenomeno Tanabata’.

Grazie a questa nuova amicizia Satsuki viene a sapere che quando c’è corrispondenza tra i pensieri che chi è morto ha lasciato dietro di sé e il dolore di chi lo ha perduto, si forma un apparizione ed è possibile vedere la persona cara.

E così le due ragazze si danno appuntamento lungo il fiume per cercare di vedere questa magia. Quando si verifica il ‘fenomeno Tanabe’ accade qualcosa di incredulo e irrazionale all’occhio umano. Ma nello stesso tempo qualcosa di meraviglioso e incantato, come succede nelle fiabe.

Moonlight shadow è una storia di fantasia, che racchiude sensazioni di tristezza, d’amore e speranza. Speranza nel riuscire ad avere la forza e il coraggio di reagire agli eventi.

Il nostalgico racconto Moonlight Sahadow, prima prova letteraria di Banana Yoshimoto, è la sua tesi di laurea che le ha permesso di ricevere un premio per scrittori esordienti.

Questo romanzo breve si può trovare alla fine del romanzo Kitchen o tra gli ebook della collana ZOOM di Feltrinelli, nella quale vengono raccolti tanti racconti brevi di vari scrittori famosi, come Erri De Luca, Giulia Carcasi e molti altri.

SCHEDA LIBRO:

AUTORE: Banana Yoshimoto
TITOLO: Moonlight Shadow
EDITORE: Feltrinelli ZOOM  Flash
FORMATO: ebook

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Shares

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi * sono obbligatori

Shares