Ogni momento della vita è particolare. Ogni momento ha qualcosa da regalare. Ogni momento è!
In una foglia che cade può esserci tanta poesia, così come stare in una stazione il lunedì mattina, all’alba, con un bel curriculum tra le mani e aspettare “i nuovi caporali”, può essere dannatamente realistico.

nel salotto dell'anima la luna-Diego CanditoNel salotto dell’anima, la luna di Diego Candito, edito da Letteratura Alternativa, è una raccolta di poesie e brevi racconti; è una chiacchierata con la propria anima, ascoltare ciò che ha da dire. La luna rappresenta le varie fasi che essa attraversa.

C’è la fase della sofferenza per aver perso un amore;
c’è la fase dei ricordi che ci tengono al sicuro;
c’è la fase romantica, dove ogni cosa è poesia;
c’è la fase della comprensione della dura realtà;
c’è la fase della consapevolezza di appartenere a qualcuno;
c’è la fase della ricerca;
c’è la fase della scelta e degli sbagli;
c’è la fase della delusione e della paura;
c’è la fase degli incontri importanti;
c’è la fase del divertimento;
c’è la fase dell’indignazione.

È un continuo movimento, come quello della luna, e a volte può essere impercettibile, a volte può essere oscuro, a volte può essere luminoso. Così è la vita, in continua trasformazione, con quei momenti unici che segnano la nostra anima.

Nel salotto dell’anima, la luna di Diego Candito raccoglie le emozioni del momento e l’alternarsi delle stesse attraverso riflessioni, a volte colorate, altre malinconiche e altre ancora rappresentative della realtà circostante. È un cambio di direzione naturale, che può essere complesso, lento, rapido come i cicli lunari. È la legge della natura, immensa e misteriosa di cui facciamo tutti parte.

MUTAZIONE
Pochi mesi son trascorsi
Ma una mutazione si è impossessata di me
trasformandomi, travolgendomi:
dopo un anno da protagonista
e quattro da attore di riserva,
seduto dietro al palco ad imparare la parte
di un ruolo da fantasma fedele al per sempre.
Come una foglia posata
sulla superficie di un placido lago
ora son pronto a lasciarti andare:
ti portino le lievi increspature
verso sponde pronte a farsi spontaneo nido.
Il per sempre forse rimarrà
nella curva custodia di un ricordo
che musica mai più suonerà.
Raddrizzo le mie gambe in piedi, fermo, per nulla o poco più
A curiosare il violaceo orizzonte:
la sponda opposta non mi si rivela,
meglio così.
Un mezzo sorriso, pace nel cuore,
ritorno sui miei passi, in lieve salita,
addentrandomi nuovamente nell’ombra
dal profumo di resina.

SCHEDA LIBRO

TITOLO: Nel salotto dell’anima, la luna
AUTORE: Diego Candito
EDITORE: Letteratura Alternativa
PAGINE: 83
ISBN: 9788894815122

 

©RIPRODUZIONE RISERVATA




Shares

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi * sono obbligatori

Shares