L’oscura immensità della morte di Massimo Carlotto: un terribile fatto di cronaca, un duplice delitto che sconvolge la vita di un uomo, il desiderio di vendetta e il difficile percorso del perdono delle vittime di crimini violenti.

L'oscura immensità della morte-Massimo CarlottoIl dramma della perdita e il tema del perdono affrontati in uno dei romanzi più intensi e toccanti del maestro del noir Massimo Carlotto.
Tutto comincia con una rapina, i due criminali a volto coperto si danno alla fuga, uno di loro prende in ostaggio una donna con un bambino; qualcosa va storto e il rapinatore li uccide entrambi. Al termine dell’inseguimento uno dei malviventi viene catturato mentre l’altro riesce a scappare con il bottino. Raffaele Beggiato, il criminale catturato decide di non collaborare con gli inquirenti, si dichiara innocente per il duplice delitto e non vuole fare il nome del complice convinto che in questo modo un giorno possa rientrare in possesso della sua parte di bottino. Il suo atteggiamento di sfida nel corso del processo gli costa però la condanna all’ergastolo.

Nel corso dei tragici eventi il bambino muore sul colpo, mentre la madre sopravvive fino all’arrivo in ospedale del marito. Le sue ultime parole sono di angoscia e paura, la morte sta per sopraggiungere e la donna riesce a percepire soltanto buio intorno a sé. Queste parole rappresentano per l’uomo “l’oscura immensità della morte” che dal quel giorno invade la sua anima e da cui non riuscirà più a liberarsi.

Comincia così per il marito Silvano Contin un calvario che durerà almeno quindici anni. Da imprenditore brillante, sempre affabile ed elegante, Silvano si trasforma in una persona cupa, chiusa nel proprio dolore, incapace di superare la tragedia che lo ha devastato. Mangia male, ingrassa, perde i capelli e cambia lavoro accontentandosi di un piccolo impiego per tirare avanti. L’odio e il rancore lo consumano, continua a perseguitare gli inquirenti per anni alla ricerca del complice dei delitti mai più ritrovato e l’unica donna con cui si relaziona è una prostituta che non è altro che l’ex compagna di Beggiato. Un giorno, però, qualcosa cambia, riceve una lettera, la lettera è scritta proprio da Beggiato. L’uomo in carcere si è ammalato di cancro e ormai in fase terminale, chiede di incontrarlo per ricevere il suo perdono.

Silvano sa cosa questo può significare, il suo perdono potrebbe valere per Beggiato la possibilità di uscire per passare i suoi ultimi giorni fuori dal carcere. Non vuole che questo accada ma qualcosa scatta nella sua mente, quella lettera può rappresentare per lui la possibilità di attuare, finalmente, un piano di vendetta.

Comincia così per il lettore il viaggio introspettivo nella mente di un uomo ormai sprofondato nell’oscurità. Silvano Contin si trasforma da vittima a carnefice spietato, cinico, a tratti sadico, in grado di concepire un malefico piano di vendetta per causare la massima sofferenza possibile ai suoi nemici. In un crescendo di tensione e violenza, lo scrittore pagina dopo pagina descrive il precipitarsi degli eventi fino all’epilogo inaspettato.

In L’oscura immensità della morte, scritto nel suo tipico stile asciutto e senza far ricorso a metafore o finezze stilistiche, Carlotto espone il lettore a un’esperienza scioccante mostrando la realtà nuda e cruda così come si presenta davanti agli occhi dei protagonisti.

La scelta dell’autore di raccontare la storia attraverso le voci narranti dei protagonisti, Beggiato e Contin, risulta efficace rafforzando il senso di iperrealtà nella descrizione delle vicende. L’oscura immensità della morte è un libro difficile, un’esperienza di lettura che mette alla prova i nostri sentimenti e i nostri valori, ma probabilmente è proprio quello l’obiettivo di Massimo Carlotto. Vuole smuovere le coscienza, suscitare emozioni forti nel bene e nel male.

L’oscurità immensità della morte
è questo, un romanzo che non lascia indifferenti e conferma ancora una volta Carlotto come uno dei grandi maestri del noir internazionale.

SCHEDA LIBRO:

AUTORE: Massimo Carlotto
TITOLO: L’oscura immensità della morte
EDITORE: E/O
PAGINE: 183
ISBN: 9788876416644

©RIPRODUZIONE RISERVATA




Shares

Commenta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi * sono obbligatori

Shares