A bocca chiusa non si vedono i pensieri

di Benjamin Ludwig

A bocca chiusa non si vedono i pensieri racconta la storia di Genny Moon, una bambina speciale che ama la sua bambolina più di ogni altra cosa. Affidata dagli assistenti sociali a due genitori senza figli, affronterà la sua nuova vita nella sua casa per sempre con un unico pensiero: ritrovare la sua mamma biologica, violenta e tossicodipendente, per sapere come sta la sua amata bambolina.

Struggente e delicato, con uno stile di scrittura che mostra la natura dei bambini affetti di autismo, il romanzo di Benjamin Ludwig aiuta a entrare nella mente di Genny e vive insieme a lei i suoi tormenti e le sue gioie.

Pubblicato a giugno del 2017 dalla Harper Collins, la storia di Genny commuove e appassiona, insegna a non dare nulla per scontato e mostra il mondo di una famiglia straziata dall’impegno di educare una bambina adottata con problemi di autismo.

leggi la recensione

AUTORE: Benjamin Ludwig

TITOLO: A bocca chiusa non si vedono i pensieri

EDITORE: Harper Collins

PAGINE: 427

ISBN: 9788869051944

A fine libro, nei ringraziamenti dell’autore:

“Tendiamo a prestare ascolto a chi grida più forte, a chi pretende la nostra attenzione. Con tanto rumore, è facile dimenticare chi non è in grado di comunicare i propri bisogni. Alcuni – in particolare i bambini allontanati dalle loro famiglie e i bambini che sono entrati nel sistema – spesso non credono che a qualcuno possa importare dei loro bisogni. E come potrebbe essere altrimenti, in una società che hanno imparato a conoscere attraverso le loro esperienze? Una delle mie esperienza con A bocca chiusa non si vedono i pensieri era di riuscire a dar voce a colore che, esattamente come Ginny, faticano a far valere le proprie ragioni.”

Bravo Ludwig: ci sei riuscito benissimo!