Nuove assunzioni per giovani e donne: come approfittare dell’enorme opportunità di lavoro

Buone notizie per tutti i giovani e le donne che sono in cerca di occupazioni: arriva l’importante annuncio di Giorgia Meloni.

Arrivano davvero buone notizie per i giovani italiani e le donne che sono alla ricerca di occupazione. Il 30 aprile il Consiglio dei Ministri ha approvato il Dl Primo Maggio che introduce diverse misure per sostenere il lavoro ed il fisco in Italia. Si tratta di una notizia davvero importante visto lo scenario socio – economico del nostro Paese.

Assunzione
Nuovo decreto del governo per lavoro e assunzioni – Leggeremania.it

Da qualche anno a questa parte, infatti, l’Italia sta attraversando un periodo socio – economico davvero molto complesso. Dopo la pandemia da Covid – 19 e l’aumento delle materie prime e dunque l’inflazione a causa della guerra tra Russia ed Ucraina, sono molti gli italiani senza lavoro. Il nuovo Dl Primo Maggio potrebbe cambiare tale scenario.

Nuovo Dl Primo Maggio: incentivi per l’assunzione di giovani e donne

Il Dl Primo Maggio introduce bonus per le nuove assunzioni: le imprese che assumono a tempo indeterminato lavoratori under 35, donne e percettori di reddito di cittadinanza godranno di sgravi contributivi al 100% per due anni, fino a un massimo di 500 euro mensili. Ci sono poi indennità una tantum di 100 euro per i dipendenti con redditi fino a 28.000 euro.

Donna assunzione
Nuovo Decreto governativo per il lavoro (Leggeremania.it)

Confermato poi il taglio del cuneo fiscale introdotto nel 2023, fino a 7 punti percentuali per i redditi più bassi. Prorogato poi il Superbonus al 110% per le villette unifamiliari e gli edifici condominiali che abbiano deliberato l’avvio dei lavori entro il 30 giugno 2024. Il decreto riforma anche le politiche di coesione sociale e territoriale, con l’obiettivo di ridurre le disuguaglianze e promuovere lo sviluppo delle aree più svantaggiate del Paese.

Inoltre il decreto contiene alcune disposizioni in materia di pensioni, tra cui l‘anticipo della pensione di vecchiaia per i lavoratori precoci e l’aumento delle pensioni minime. Il Decreto Primo Maggio 2024 ha quindi l’obiettivo di rimuovere la crescita dell’occupazione attraverso incentivi alle assunzioni e misure per il sostegno alle imprese; ridurre la disoccupazione e l’inattività in particolare tra i giovani, le donne e i percettori di reddito di cittadinanza.

Inoltre il Dl vuole sostenere il potere d’acquisto delle famiglie con misure come l’indennità una tantum di 100 euro e il taglio del cuneo fiscale e contrastare le disuguaglianze attraverso la riforma delle politiche di coesione sociale e territoriale. Oltre alle misure per il lavoro e il fisco sopracitate, il Decreto Primo Maggio 2024 contiene anche diverse disposizioni per il sostegno di altri importanti settori.

Sono previsti stanziamenti specifici per la ricerca in settori strategici come la transizione energetica e la digitalizzazione ed il potenziamento dell’edilizia universitaria oltre che nuove norme per facilitare l’assunzione di giovani ricercatori. Riqualificazione delle aree industriali e finanziamenti per la bonifica e la riconversione di aree industriali dismesse.

Infine finanziamenti per la riqualificazione del patrimonio culturale come stanziamenti per la manutenzione, il restauro e la valorizzazione dei beni culturali italiani; misure per contrastare il traffico illecito di opere d’arte e promozione del turismo culturale: Interventi per valorizzare il patrimonio culturale italiano come attrattore turistico.

Impostazioni privacy