Bonus informatica: gara di domande entro il 17 maggio, come non perderlo

Finalmente cominciano a comparire alcuni bonus informatica, dopo l’evidente necessità di dare un contributo attivo alla digitalizzazione del Paese. 

Risulta ormai evidente che sia a livello privato che imprenditoriale è necessaria una maggiore cultura digitale, se così possiamo definirla. Per i cittadini, in modo da utilizzare i servizi essenziali, erogati dagli enti sempre più online e sempre meno “in presenza”. Per le aziende, in merito a fattori fondamentali come la competitività.

come funziona il bonus informatica
Grazie al bonus informatica si va a colmare il gap digitale in Italia (Leggeremania.it)

Non dimentichiamoci che il nostro Paese è ancora un po’ indietro rispetto agli altri, anche dal punto di vista tecnologico; per fortuna arrivano segnali di volontà politica volti a colmare il gap. Ecco l’ultima novità in questo senso.

Bonus informatica, ecco chi potrà sfruttarlo e aumentare la cultura digitale completamente gratis

Arriva un’interessante novità per quanto riguarda la formazione digitale, anche se si tratta di un progetto a livello locale e non statale.

chi può chiedere il bonus informatica
Col bonus informatica si incentiva la formazione digitale (Leggeremania.it)

Siamo infatti nella Regione Puglia, dove il Dipartimento Welfare – Sezione inclusione Sociale attiva, con nota acquisita al prot. 74136 del 22/04/2024 ha reso noto che, in attuazione alla DGR n. 831 del 06/06/2022 e alla DGR n. 1235 del 05/09/2022, è stata avviata una partnership con l’Università degli studi di Foggia.

Il progetto è volto, come viene specificato nel bando ufficiale, a favorire sia la diffusione della cultura digitale nell’ambito privato, sia il superamento del “digital divide”. Sono molte, infatti, le competenze che debbono essere acquisite per poter cavalcare l’onda della tecnologia senza esserne travolti.

Le maggiori problematiche sono vissute, in questo senso, dai cittadini meno istruiti e/o in età avanzata, e non dimentichiamoci che la formazione digitale nel privato costa molti soldi. Ecco che ogni tanto spuntano iniziative che vanno ad aiutare quelle famiglie che, per vari motivi, hanno difficoltà a integrarsi dal punto di vista digitale, se così possiamo dire.

L’offerta formativa in essere presso la regione Puglia, proprio in merito a ciò, è rivolta ai cittadini beneficiari della Misura Digital Divide; significa che chi risponde ai requisiti potranno fruire di corsi online, promossi in collaborazione con l’Università degli Studi di Foggia. I corsi a distanza permetteranno anche di formarsi in maniera più flessibile, senza doversi spostare per recarsi in aula.

C’è una scadenza vicina, però, quindi conviene fare in fretta. Chi è interessato potrà comunicare la propria adesione, indicando un solo nominativo presente nel proprio nucleo familiare che aderirà all’iniziativa, all’indirizzo di posta elettronica ethel.sannino@comune.lecce.it entro e non oltre il 17 maggio 2024, per la trasmissione dei dati all’Università di Foggia.

Ulteriori informazioni saranno divulgate dagli operatori dell’ufficio Welfare che rispondono ai numeri di telefono 0832/682069 –  0832/682467 – 0832/682477.

Impostazioni privacy