Covid-19, vaccino “in anticipo”: questo protegge anche dalle nuove varianti

Sta arrivando un nuovo vaccino per il Covid-19, con una piccola differenza dagli altri: ci proteggerà dalle varianti.

Da quando il Covid-19 si è presentato il mondo è cambiato. Nessuno avrebbe mai pensato che un virus sarebbe stato capace di mettere in ginocchio l’intero pianeta. Eppure, nel corso del 2020 in poi, è proprio quello che è successo.

Arriva un nuovo vaccino per il Covid-19
Covid-19: arriva un nuovo vaccino (foto web365 srl) (Leggeremania.it)

Molte persone sono rimaste segnate da quell’evento purtroppo. E anche se sono passati 4 anni nessuno lo ha più dimenticato. C’è da dire che siamo diventati molto più attenti a questo genere di situazioni.

Tuttavia il Covid-19 rimane un nemico tutt’ora esistente. Nonostante la pandemia sia finita da un pezzo, le sue varianti continuano ad esistere. Possono nuocere la salute dei più fragili (bambini o anziani) e mettere a rischio la loro vita. Questo spiega perché alcuni scienziati abbiano voluto fare un passo avanti nel mondo della medicina. Hanno proposto un nuovo modo di affrontare il Covid-19: vediamo insieme quale dovrebbe essere.

Nuovo vaccino, allenerà il nostro sistema immunitario: come funziona?

Questo approccio consiste in una prevenzione proattiva. Come spiegato su Nature Nanotechnology, si tratta di un tema specifico della vaccinologia. Rispetto ai classici vaccini viene ideato un sistema di immunizzazione ancora prima che un patogeni si presenti. Ed è molto diverso dal funzionamento di un normale vaccino. Questo perché, come sappiamo, viene incluso un singolo antigene. Di seguito arrivano gli stimoli per il sistema immunitario, che prendono di mira il virus in questione.

Arriva un nuovo vaccino per il Covid-19
Il nuovo vaccino contrasterà tutte le varianti del Covid-19 (foto Canva)  (Leggeremania.it)

Anche se può proteggere l’individuo da quel virus, le varianti che si vengono a creare possono aggredirlo. Ed è un problema che si è presentato più volte con il Covid-19. L’obiettivo degli scienziati è impedire che questo accada. Quartet Nanocage è esattamente la soluzione al problema. Introduce nell’organismo delle catene di diversi antigeni virali, unite in una sola nanoparticella e tenute insieme da interazioni chimiche. Il sistema immunitario viene “allenato” per affrontare le varianti in anticipo.

Per adesso questa idea è in fase di sviluppo. Non è niente di certo e dovranno accertarsi che possano avvenire le sperimentazioni sull’uomo. Tuttavia è innegabile che siano stati fatti dei passi da gigante sino a questo momento. Nessuno si sarebbe aspettato un simile risvolto fino a qualche anno fa. Adesso non ci rimane altro che incrociare le dita e sperare che questo nuovo vaccino funzioni molto meglio dei precedenti.

Impostazioni privacy